Ridurre la quantità di plastica usa e getta che usiamo ogni giorno fa bene all’ambiente e può essere utile per i nostri budget. Le bottiglie d’acqua riutilizzabili sono diventate un accessorio quasi irrinunciabile ovunque e le cannucce riutilizzabili stanno guadagnando popolarità. L’unica cosa che non offrono è la praticità d’uso e gettare le plastiche usa e getta. Dovresti davvero lavare bottiglie e cannucce riutilizzabili dopo ogni utilizzo. Ci sono batteri e funghi in agguato lì dentro!

Come pulire le cannucce riutilizzabili

È possibile trovare cannucce riutilizzabili in vetro, acciaio inossidabile, silicone, bambù e canna. Ciascuno offre un aspetto unico e una sensazione di bocca. Le cannucce sono disponibili in varie dimensioni per contenere frullati pesanti per eliminare i liquidi; alcuni sono dritti, altri crollano, altri hanno una curva che può essere più problematica per mantenere la pulizia. La maggior parte viene in casi o sacchetti da infilare in una borsa o in uno zaino (ne parleremo più avanti) e molti sono venduti con un pennello sottile e setolato per aiutarli a pulirli (suggerimento, suggerimento).

Quando finisci con una cannuccia riutilizzabile mentre sei in giro, la cosa migliore che puoi fare è dargli un “risciacquo” sorseggiando dell’acqua naturale o tenendola sotto un rubinetto dell’acqua corrente. Avrai ancora bisogno di una pulizia approfondita quando arrivi a casa.

Mentre alcune cannucce sono etichettate come lavabili in lavastoviglie, hanno ancora bisogno di qualche attenzione prima di metterle dritte nel cesto di posate. L’acqua della lavastoviglie non può sempre raggiungere ogni superficie interna, soprattutto in cannucce con una curva.

Per pulire una cannuccia, usare acqua calda e un normale detersivo per piatti. Immergere la spazzola in dotazione nella soluzione, inserirla nella cannuccia e passarla per tutta la lunghezza della cannuccia. Se hai perso il pennello o non ne hai mai avuto uno, puoi usare i filtri (steli di ciniglia) allo stesso modo. Il depuratore dovrebbe essere abbastanza spesso in modo che tocchi tutti i lati dell’interno della paglia. In caso contrario, torcere diversi insieme per creare un “pennello” più spesso.

Leggi anche  Alternative verdi all'uso del borace per la pulizia

Se riesci ancora a vedere pezzi di frutta frullata che si aggrappano all’interno della paglia, immergi la spazzola umida oi detergenti per tubi in un bicarbonato di sodio e riprova. Il bicarbonato di sodio è un abrasivo delicato che aiuta a rimuovere il cibo bloccato.

Finire sciacquando la cannuccia in acqua calda e lasciare asciugare in posizione verticale in un bicchiere pulito o scolapiatti.

Ora, ricorda la custodia o la custodia che usi per conservare la paglia appena usata? Ha bisogno di essere pulito pure. Il caso intrappola i batteri e l’umidità in un luogo buio e caldo, rendendo il caso il terreno fertile perfetto per germi e persino muffe. Almeno ogni settimana, getta la busta nella lavatrice. Lavare una custodia rigida in acqua calda e sapone o pulire l’interno della custodia con un panno disinfettante.

Come pulire le bottiglie d’acqua

La maggior parte delle bottiglie d’acqua è più facile da pulire perché possono andare direttamente nella lavastoviglie (controllare sempre le istruzioni del produttore). Anche se non contengono mai nulla, tranne l’acqua, possono ancora ospitare batteri pericolosi nell’umidità che è intrappolata. Idealmente, le bottiglie dovrebbero essere pulite accuratamente dopo ogni utilizzo; ma sicuramente ogni paio di giorni. Per lo meno, togliere il coperchio tra gli usi in modo che la bottiglia abbia il tempo di respirare e asciugarsi.

Che tu abbia un bicchiere, un acciaio inossidabile o una bottiglia di plastica dura, la pulizia è la stessa. Usare acqua calda e sapone e una spazzola per bottiglie per raggiungere ogni superficie interna. Presta particolare attenzione al collo della bottiglia. L’acqua calda e il detersivo per piatti aiuteranno a rimuovere anche gli oli e la sporcizia dalle mani dall’esterno.

Leggi anche  Come disinfettare le spugne e le spazzole

Se si dispone di una bottiglia con un tappo di paglia o pop-up, questi richiedono maggiore attenzione. Eseguire una piccola spazzola per bottiglie o un detergente per tubi attraverso la cannuccia per pulire a fondo l’interno.

Risciacquare bene tutti i componenti e lasciarli asciugare all’aria in uno scolapiatti.

Come disinfettare i flaconi dell’acqua

L’acqua calda e il sapone sono ottimi ma non uccideranno tutti i tipi di batteri. Una volta alla settimana, è necessario disinfettare il flacone per rimuovere tutte le spore di batteri e funghi. Dopo il lavaggio, è possibile utilizzare candeggina a base di cloro o aceto bianco distillato per disinfettare le bottiglie.

Per utilizzare candeggina a base di cloro, riempire un lavandino pulito o una padella con un litro di acqua calda. Aggiungere un cucchiaio di candeggina al cloro. Aggiungi le bottiglie e i coperchi alla soluzione e lasciali riposare per cinque o 15 minuti. Risciacquare con acqua calda e lasciare asciugare all’aria.

Se non ti piace usare la candeggina, mescola una soluzione di due cucchiai di aceto bianco distillato per una tazza di acqua calda. Fai abbastanza per riempire completamente la bottiglia d’acqua e qualche extra per bagnare i coperchi. Riempi la bottiglia e lasciala riposare per 15 minuti. Svuotare e sciacquare bene con acqua calda e lasciare asciugare all’aria.